Utente: ricordami
Parola d'ordine:
Registrati Regolamento Istruzioni
  ricerca avanzata

16/1

IndiceRepubblicaneMonetazione Romano Campana
<< 15/1   17/1 >>

commenti
16/1 - doppia litra Testa femminile/Leone (Moneta)
clicca sulle immagini per ingrandirle
DrittoVerso
Legenda: ROMANO
Testa femminile a destra, con lunghi capelli trattenuti da un nastro; (di solito) una collana al collo. Leone a destra; (di solito) stringe tra le fauci un'asta spezzata su cui tiene la zampa sinistra. In esergo ROMANO
Nominale: Doppia litra
Materiale: AE
Tecnica: coniazione
Diametro: 17-26 mm
Peso: 4,98-13,73 g
Periodo Cod. Zecca RRC Riferimenti Rarità Immagini
275-270 a.C.1  R-RC/6-1 Italia Sud16/1aCrawford 16/1 a
Rutter (HN Italy) 276
Sydenham 5 (litra)
BMCRR Romano-Campanian 23
R
275-270 a.C.2  R-RC/6-3 Italia Sud16/1a (var.)Crawford /
Rutter (HN Italy) 277
R4
275-270 a.C.3  R-RC/6-2 Italia Sud16/1bCrawford 16/1 b
Rutter (HN Italy) 276
Sydenham 5 a
BMCRR Romano-Campanian 27
R2
1 al D/ con la testa femminile a destra. Il peso medio è di gr. 9,14 su 1593 esemplari (Atti del X convegno sulla monetazione romano-campana).
2 al R/ con il leone a sinistra. Il peso medio è di gr. 8 su 14 esemplari.
3 al D/ con la testa femminile a sinistra. Il peso medio è di gr. 8,76 su 155 esemplari.
Il Babelon aveva identificato il dritto come la testa di Apollo: interpretazione successivamente scartata non tanto per l'acconciatura dei capelli , che ricorre in altre raffigurazioni, ma per la presenza della collana visibile in alcuni coni. La mancanza di esemplari in buona conservazione non ha permesso al Crawford di determinare se tra le fauci il leone ha una corta lancia o una spada.

Nel deposito votivo di Vicarello, rinvenuto nel 1852 durante i lavori di ristrutturazione dell'edificio termale, sono state recuperate ben 1130 monete di questa tipologia: n. 1030 pezzi del tipo Cr. 16/1a (con peso min-max 5,39-13,73); n. 91 pezzi del tipo Cr. 16/1b (con peso min-max 6,25-11,23) e n. 9 monete del tipo leone a sinistra, mancante nel Crawford (con peso min-max 6,69-9,32). I dati e la foto di quest'ultima moneta provengono dall'articolo di Silvana Balbi de Caro "Due serie in bronzo a leggenda ROMANO..." in RIN 1988 pag. 83.

Dagli Atti del X convegno sulla monetazione romano-campana viene posta una datazione tra la fine delle guerre sannitiche e l'età pirrica avanzata.

<< 15/1   17/1 >>
Powered by NumisWeb 7.7.1    Utenti online in tutti i cataloghi:
Ultimo utente iscritto guido, Friday 24 November 2017 alle ore 18:14

Tutti i testi sono disponibili nel rispetto dei termini della licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo-Non commerciale.
note
Questo catalogo è un'iniziativa del forum laMoneta.it

Tutti i diritti delle immagini appartengono ai relativi autori e l'utilizzo al di fuori di questo sito web è vietato senza esplicita concessione.

Pagina generata in 0.042 secondi, numero di query al DB: 46