Attenzione: solo parte del sito è disponibile nella lingua selezionataen
Utente: ricordami
Parola d'ordine:
Registrati Regolamento Istruzioni
  ricerca avanzata

didramma o quadrigato

IndiceRepubblicaneMonetazione Romano Campana
<< 28/5   dramma o 1/2 quadrigato >>

commenti
didramma o quadrigato (Moneta)
clicca sulle immagini per ingrandirle
DrittoVerso
Legenda: ROMA
Testa laureata gianiforme dei Dioscuri. Giove su quadriga verso destra; tiene lo scettro con la mano sinistra e sta per scagliare il fulmine con la destra. Dietro la Vittoria con le redini. In basso: ROMA
Nominale: Didramma
Materiale: Ag
Tecnica: coniazione
Diametro: 18-25 mm
Peso: 2,27-7,12 g
Periodo Cod. Zecca RRC Riferimenti Rarità Immagini
225-212 a.C.1  R-RC/24-1 Roma28/3Crawford 28/3
Rutter (HN Italy) 334
Sydenham 64 - 64a - 65
BMCRR Romano-Campanian:
78-79, 82-88, 91-92, 101-104, 106-107, 109
C
225-214 a.C.2  R-RC/24-2 -29/3Crawford 29/3
Rutter (HN Italy) 334
Sydenham 64 d-e
BMCRR Romano-Campanian 89-90, 93
C
225-214 a.C.3  R-RC/24-3 -30/1Crawford 30/1
Rutter (HN Italy) 334
Sydenham 64 b
BMCRR Romano-Campanian 94-99
C
225-214 a.C.4  R-RC/24-4 -31/1Crawford 31/1
Rutter (HN Italy) 334
Sydenham 64 c
BMCRR Romano-Campanian 100 e 105
R
225-214 a.C.5  R-RC/24-5 -32/1Crawford 32/1
Rutter (HN Italy) 334
BMCRR Romano-Campanian 80
R3
225-214 a.C.6  R-RC/24-6-33/1Crawford 33/1
Rutter (HN Italy) 334
BMCRR Romano-Campanian 81
R3
225-214 a.C.7  R-RC/24-7 -34/1Crawford 34/1
Rutter (HN Italy) 334
R2
1 Nelle prime emissioni al D/ le teste sono in alto rilievo con riccioli circolari di capelli sull'alto del capo, e con lunghe basette curvate; al R/ la leggenda ROMA è in incuso. Successivamente il rilievo diviene meno marcato e il fianco del carro allungato; in seguito il di dietro del carro smette di essere evidenziato e la parte inferiore del vestito della Vittoria diviene visibile. La leggenda appare con un misto di lettere in incuso e in rilievo.
2 L'elemento distintivo di questa sequenza è la leggenda, in incuso o in rilievo, posta in tavoletta della forma di un trapezio rovesciato; la Vittoria è sul carro.
3 La Vittoria non appare piú nel carro ma arretrata, sulla sponda laterale, cosí che l'intera figura è visibile. ROMA è in incuso o in tavoletta rettangolare o in trapezio rovesciato.
4 Segno distintivo di questa sequenza è l'intaglio alla base del collo di Giano.
5 Lo scettro di Giove è nodoso. ROMA in incuso.
6 Il R/ è unico nello stile.
7 Il D/ è unico nello stile. ROMA in incuso.
Il Crawford ha suddiviso le varie emissioni dei quadrigati in sottogruppi o sequenze in base alle caratteristiche stilistiche. La prima sequenza (28/3) la attribuisce alla zecca di Roma e coprirebbe l'intero periodo di coniazione, compresi quindi gli ultimi didrammi svalutati nel peso. La seconda (29/3) e la terza sequenza (30/1) sono attribuite a officine ausiliare e dovrebbero coprire il periodo 217-214 a.C. fino a quando il didramma non viene svalutato di peso. Gli altri piccoli gruppi di quadrigati possono essere stati prodotti da zecche militari.

Powered by NumisWeb 7.7.1    Utenti online in tutti i cataloghi:
Ultimo utente iscritto Mauro1974, Tuesday 29 November 2016 alle ore 14:20

Tutti i testi sono disponibili nel rispetto dei termini della licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo-Non commerciale.
note
Questo catalogo è un'iniziativa del forum laMoneta.it

Tutti i diritti delle immagini appartengono ai relativi autori e l'utilizzo al di fuori di questo sito web è vietato senza esplicita concessione.

Pagina generata in 0.243 secondi, numero di query al DB: 54